25 Settembre 2022
news

SEZ CHIAVARI- CONSEGNATI I PREMI "NINO MARENGO" E "MICAELA BASSO"

30-03-2022 21:29 - 2021-2022 SEZ News
Nella serata di giovedì 17 marzo, presso la sala della Società Economica di Chiavari, si è svolta la premiazione relativa a due importanti premi sezionali: la I edizione del Premio "Nino Marengo" e il Premio "Micaela Basso".

La cerimonia si è aperta con l'intervento del Presidente Matteo Giuffra, che ha ringraziato i presenti e ha poi aggiunto: “Ci tengo a ringraziare il Consiglio Direttivo e tutti gli associati che hanno contribuito all’organizzazione di questa importante serata, con la consegna di alcuni premi che rappresentano la storia della nostra Sezione. Ringrazio sentitamente Manuela Nicolosi per aver accettato il nostro invito a partecipare a questo evento a cui teniamo molto”.

Il premio Marengo, da quest'anno assegnato all'associato che, a disposizione dell'Organo Tecnico Regionale, si è maggiormente distinto dal punto di vista tecnico durante la precedente Stagione Sportiva, è stato vinto da Lorenzo Massa.

Lorenzo, assistente arbitrale a disposizione del Comitato Regionale Arbitri Liguria, è arbitro effettivo dal 2002 e assistente regionale dal 2004. Rivolgendosi alla platea, Massa si è detto orgoglioso di essere insignito di un riconoscimento così importante, aggiungendo poi: "L'arbitraggio per me è sempre stata una passione e lo è tutt'ora che ho superato le 900 gare in carriera. Ricordate che senza gli arbitri non si può giocare una partita, ma senza i calciatori noi non esisteremmo".

Il Direttore Responsabile della Commissione di studio per la Rivista "l'Arbitro", sito web e comunicazione Federico Marchi, che ha presentato l'evento, ha ricordato la portata nazionale che questo premio ha avuto fin dalla sua nascita e per tutte le successive edizioni, non solo per i risultati personali ottenuti da Nino Marengo, ma soprattutto per la straordinaria impronta che ha lasciato all'interno dell'Associazione. Tanti i nomi di spicco nell'Albo d'Oro, dall'attuale Presidente Nazionale, Alfredo Trentalange, passando per il Responsabile del Settore Tecnico, Matteo Trefoloni.

A tal proposito, il Presidente del Comitato Regionale Arbitri ligure, Fabio Vicinanza, ha voluto lanciare un messaggio, in particolare ai giovani associati presenti: "Prendete spunto da figure come quella di Nino Marengo, utilizzate la tecnologia per studiare le storie di questi personaggi e per raccogliere quelle che verranno. Dobbiamo guardare al futuro facendo però tesoro del nostro glorioso passato".

Durante la cerimonia è stato poi consegnato un altro importante premio: quello intitolato a Micaela Basso, giovane collega chiavarese prematuramente scomparsa nell'estate del 1997. Il Premio, attribuito all'associato che ha dimostrato particolare attaccamento alla Sezione, proprio ricordando l'impegno che Micaela profondeva nella sua attività associativa, è stato consegnato dal fratello di Micaela, Manolo Basso, all'arbitro effettivo Walter Brentegani, a disposizione della Commissione Nazionale Arbitri di Calcio a 5 e Cassiere sezionale.

In seguito, a salire in cattedra è stata una graditissima ospite di fama internazionale: Manuela Nicolosi, che nel pomeriggio ha partecipato alla consueta seduta di allenamento sezionale presso lo Stadio Comunale di Chiavari, guidata dai Referenti Atletici Nicola Garibaldi e Pietro Donati.

Manuela, prima donna in Italia ad arbitrare una gara di Eccellenza, è oggi appartenente alla Federation Française de Football. Assistente nelle liste FIFA dal 2010, vanta due partecipazioni olimpiche a Rio 2016 e Tokyo 2020. Nel 2019, insieme a Stéphanie Frappart con cui fa ormai coppia fissa, ha diretto la Finale dei Mondiali di calcio femminile tra Stati Uniti e Nuova Zelanda e la prestigiosa Supercoppa europea tra Liverpool e Chelsea.

Nicolosi, ripercorrendo diverse esperienze arbitrali vissute durante il suo percorso, ha focalizzato l'attenzione sull'importanza dell'aspetto mentale nell'arbitraggio, fondamentale per trovare il proprio "perché" in campo, la propria motivazione, senza la quale è difficile ottenere buoni risultati.

"Ponetevi un obiettivo, ciò che ritenete essere il vostro successo e impegnatevi al massimo per raggiungerlo. Non dev'essere per forza la finale di Champions League, l'importante è che siate felici di quello che state facendo", ha aggiunto Manuela rivolgendosi ai presenti in sala.

La serata, che ha visto un folto pubblico, si è svolta alla presenza delle autorità locali e della famiglia di Antonio Marengo.



In copertina: Lorenzo Massa, vincitore del Premio Marengo, la moglie Anna Marengo, il Presidente del CRA Liguria Fabio Vicinanza e il Presidente di Sezione Matteo Giuffra.

In gallery:

1) Il Presidente Giuffra apre la serata

2) il Presidente del CRA Liguria, Fabio Vicinanza, durante il suo intervento

3) Manolo Basso e il Presidente Giuffra consegnano a Walter Brentegani il premio "Micaela Basso"

4) La targa del Premio “Nino Marengo”

5) L'ospite Manuela Nicolosi riceve un omaggio da parte del Presidente Giuffra

6) L’ospite Manuela Nicolosi durante il suo intervento

7) Manuela Nicolosi al polo di allenamento sezionale insieme agli associati

A cura di Samuele Marchetti

Fonte: aia-figc.it

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio
refresh


cookie