21 Gennaio 2019
news

FABIO VICINANZA: “DA VOI MI ASPETTO QUALITÀ”

24-12-2018 20:41 - 2018-2019 CRA News
A cura di Manuela Sciutto

Sabato 15 dicembre, presso il Centro Sportivo Comunale “Giuseppe Olmo-Pino Ferro” di Celle Ligure, si è svolto il raduno dedicato alla rosa di primissima fascia.
Il Presidente del Comitato Regionale, Fabio Vicinanza, infatti, ha convocato soltanto gli arbitri e gli assistenti di eccellenza che, dall’inizio della Stagione Sportiva, hanno avuto un rendimento superiore alla media.
L’incontro ha preso avvio con la verifica delle condizioni atletiche dei convocati, che hanno riportato buone risultanze. Gli arbitri, inoltre, come di consueto, sono stati sottoposti alla visita medica. I dati così ottenuti, sono stati correlati con i risultati dei test in modo da aver chiara, sotto ogni punto di vista, la situazione fisica di ciascun atleta.
Durante il corso del raduno e nel primo pomeriggio, il Presidente ha impartito le disposizioni tecniche e comportamentali derivanti da situazioni accadute sul terreno di gioco. Prendendo in esame gli episodi più salienti, ha spiegato cosa avrebbero dovuto fare l’arbitro e l’assistente in quella determinata situazione e la motivazione di tale decisione.
In particolare, il Presidente si è soffermato sulla “lettura della gara”, che è uno degli aspetti più importanti e, al contempo, più difficili da migliorare, a cui gli arbitri devono prestare particolare attenzione, già con l’arrivo della designazione, in quanto la classifica e la rivalità tra le squadre sono elementi che possono incidere sull’andamento della partita. Quindi è necessario arrivare al campo preparati per non farsi cogliere di sorpresa dagli eventi.
Durante la partita, risulta di fondamentale importanza sintonizzarsi con il ritmo della gara. Il numero e la quantità degli interventi tecnici devono essere proporzionati all’atteggiamento tattico delle squadre. L’arbitro deve essere in grado di capire quando deve intervenire prendendo la decisione giusta al momento giusto, adottando un metro di giudizio che deve essere equo per entrambe le parti e per tutta la durata della gara.
Sotto il profilo disciplinare, lo stesso discorso vale per la gestione dei calciatori e delle panchine.
Inoltre, particolare attenzione dev’essere prestata nei confronti dei momenti chiave della partita, un goal, un’espulsione, un rigore, che repentinamente fanno cambiare il tono della gara. L’arbitro deve essere in grado di capirlo e di adattare immediatamente gli interventi tecnici e disciplinari al livello che si è venuto a creare. Solo così facendo il tono della partita può essere riportato a quello iniziale.
Il Campionato è quasi giunto a metà Stagione, i punti in questa fase iniziano ad essere determinanti per la classifica finale e quindi per eventuali passaggi o retrocessioni.
Pertanto, sia dagli arbitri che dagli assistenti, il Presidente Vicinanza si aspetta la massima concentrazione per l’intera durata della partita e in particolare negli ultimi minuti, che sono quelli in cui si è più stanchi e che spesso sono determinanti per il risultato finale. “Non date mai nulla per scontato, finchè la partita non è finita, tutto può succedere. Voi dovete essere sempre sul pezzo.” - e così Vicinanza ha continuato – “In una sola parola, da voi mi aspetto QUALITÀ.”
Il prossimo appuntamento sarà l’11 e il 12 gennaio a Sestri Levante con il raduno di Metà Campionato.









Fonte: Manuela Sciutto

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio