18 Novembre 2019
news

IL PRESIDENTE MARCELLO NICCHI: “SFRUTTIAMO AL MASSIMO LE POTENZIALITÀ DEI MEZZI DI COMUNICAZIONE”

30-10-2019 17:31 - 2019-2020 CRA News
A cura di Manuela Sciutto

L'incontro della redazione della rivista “L'Arbitro” e del sito aia-figc.it si è svolto nelle giornate di venerdì 25 e sabato 26 ottobre presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano.
La riunione, incentrata sulla comunicazione, che ha visto riuniti i Referenti dei 18 Comitati Regionali Italiani e dei Comitati Provinciali di Trento e Bolzano, è stata tenuta dal Direttore della Rivista Carmelo Lentino e dai Coordinatori Nazionali: Federico Marchi (Nord), Omar Ruberti (Centro) e Paolo Vilardi (Sud).
L'incontro è stato impreziosito dall'intervento del Presidente dell'Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi, che ha ricordato l'importante lavoro svolto dall'AIA, con le sue 207 Sezioni, su tutto il territorio nazionale. L'Associazione, caratterizzata da una struttura articolata e complessa, non solo forma arbitri preparati dal punto di vista tecnico ed atletico, ma anche uomini portatori di etica e di valori. Pertanto la comunicazione, ambito in cui si sta investendo molto, risulta di fondamentale importanza per portare a conoscenza, anche a chi non fa parte del mondo arbitrale, l'operato dell'Associazione. Quindi il Presidente ha esortato i presenti a sfruttare al massimo le potenzialità che i canali di comunicazione offrono.
Affinché la comunicazione sia efficace è necessario conoscere le caratteristiche del mezzo che si sta utilizzando e l'obiettivo che si vuole raggiungere.
Come fatto notare da Paolo Vilardi, la stessa notizia non può essere riportata in modo uguale sulla Rivista “L'Arbitro”, i siti e i social network, strumenti di comunicazione utilizzati dall'Associazione, ma deve essere diversificata ed adattata alle peculiarità del canale che viene utilizzato e alle caratteristiche degli utenti.
I visitatori delle pagine web, come sottolineato da Federico Marchi, non sono solo associati, ma anche e per la maggior parte persone non appartenenti al mondo arbitrale. Questo è un dato molto importante, da tenere in considerazione soprattutto nella stesura degli articoli, perché soltanto l'utilizzo di un linguaggio non tecnico, chiaro e di facile comprensione può essere inteso e recepito dal vasto pubblico.
Attraverso un confronto aperto, condotto da Omar Ruberti, in cui ogni Referente è stato chiamato ad esprimere la propria opinione, sono emerse le caratteristiche che deve avere la comunicazione e quindi gli obiettivi che chi comunica deve tenere in considerazione quando svolge tale ruolo. La comunicazione per essere efficace deve essere diretta, tempestiva, autentica, deve far emergere non solo l'arbitro, ma anche l'uomo: la passione per questo sport e i valori che accomunano l'intero mondo arbitrale.
Nella giornata di sabato, invece, i Referenti sono entrati nel vivo del loro ruolo in quanto sono stati chiamati, in un primo momento, a svolgere un'intervista sui temi riguardanti la comunicazione legata alla parte tecnica al Responsabile del Settore Tecnico Alfredo Trentalange e al suo Vice per la zona Centro Duccio Baglioni, per poi partecipare al raduno Talent Woman Referee.
L'incontro è stato un'importante occasione che ha permesso ai Referenti di conoscersi e di confrontarsi, ma soprattutto di venire in possesso, grazie alle direttive impartite, degli strumenti necessari per sfruttare al massimo le potenzialità che la comunicazione offre.




Fonte: Manuela Sciutto

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio