21 Settembre 2020

SEZIONE DI ALBENGA: IL PRESIDENTE MARCELLO NICCHI AL 26° PREMIO GEDDO

02-05-2015 22:17 - stagione sportiva 2014-2015
Il Presidente dell'AIA Marcello Nicchi ha partecipato, presso il Loano 2 Village, alla tradizionale cerimonia di consegna del Premio "Geddo", giunta alla sua 26° edizione, organizzata dalla Sezione di Albenga. Il riconoscimento, intitolato all'indimenticato Carlo Geddo fondatore e primo presidente della Sezione ingauna, è stato assegnato quest'anno all'assistente della CAN A Andrea Crispo di Genova. L'importanza della serata è stata testimoniata dalla partecipazione del Presidente dell'AIA Marcello Nicchi. "Quest'anno la nostra Sezione ha il privilegio di ricordare i suoi colleghi più illustri alla presenza del Presidente dell'AIA Marcello Nicchi che, insieme ai componenti del Comitato Nazionale, non ha mai fatto mancare la vicinanza dei vertici anche alle realtà più piccole della nostra Associazione" ha esordito il Presidente della Sezione di Albenga Gianluca Panizza.
Nell'occasione è stato presentato anche un cortometraggio dedicato all'attività arbitrale, intitolato "La nostra Serie A" e realizzato dal regista Eros Achiardi, che ha visto come protagonisti alcuni associati.
"Questa è una serata per festeggiare e ricordare associati importanti di questa Sezione - ha detto il Presidente Nicchi - I premi vanno ad omaggiare ragazzi che si distinguono sui terreni di giuoco, cosa che accade non solo a Rio de Janeiro ma su tutti i campi compresi quelli di periferia". Emozionato si è dichiarato Andrea Crispo che, al momento del ricevimento del Premio, ha voluto ringraziare tutti i presenti e lanciare un messaggio ai colleghi più giovani. "La passione che si mette nel borsone quando si va ad arbitrare una partita è la stessa, dalla Serie A alla provincia" ha detto. Crispo ha poi voluto chiudere il suo intervento con un ricordo dei colleghi recentemente scomparsi Luca Colosimo e Gabriele Gravante.
"Porgo i miei complimenti a tutti i colleghi che questa sera sono stati premiati, da quelli di Serie A a quelli che svolgono la propria attività nei campi periferici - ha detto il Presidente del Comitato Regionale Ligure Mauro Bergonzi - Il riconoscimento ricevuto non deve essere considerato un traguardo, ma solo come una tappa della loro carriera". Proprio all'ex arbitro internazionale ed ora guida del CRA Liguria si è poi rivolto il Presidente Nicchi. "In questa occasione desidero rivolgere un ringraziamento a Mauro Bergonzi, per come una persona con la sua storia e la sua esperienza si sia messa a disposizione, dopo una semplice telefonata di 30 secondi, per andare a prendere per mano i giovani di questa regione - ha detto - Sono sicuro dell'emozione che può provare un ragazzo quando, al termine di una partita di Promozione o di Eccellenza, lo vede entrare negli spogliatoi. Anche questa è la dimostrazione di come la Serie A sia vicina alla base".
Presenti alla cerimonia anche il componente del Comitato Nazionale Alberto Zaroli, il Vice Commissario della CAN A Marco Ivaldi, il Coordinatore del Settore Tecnico Marcello Marcato, il Responsabile del Modulo Perfezionamento e Valutazione Tecnica Luca Gaggero, e numerosi dirigenti e associati provenienti dalle altre Sezioni della Liguria.
Durante la serata sono poi stati consegnati altri riconoscimenti: il premio "Ferro" all'associato della Sezione di Albenga Alberto Primoceri, il premio "Grasso" a Roberto Iannello di Novi Ligure per essersi particolarmente distinto come osservatore regionale, il premio "Martino Simone" per il miglior giovane a Andrea Rosso di Albenga e il premio "Rosso" all'arbitro regionale Nicola Bartolomeo Costa di Chiavari.

Fonte: Federico Marchi

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio