05 Agosto 2020

Savona, la visita di Paolo Calcagno

14-04-2010 - stagione sportiva 2009-2010
da sinistra il componente Cra Liguria Alberto Audisio, Paolo Calcagno e il presidente di Savona Mariano Zito
Si è aperta con la proiezione di un video sulla "Preparazione alla Gara" la riunione tecnica che l´assistente internazionale Paolo Calcagno ha tenuto presso la sezione di Savona. Dopo una presentazione del suo curriculum, arbitro fino alla serie C e poi assistente alla Can da 11 anni e nominato internazionale nel 2005, Calcagno ha infatti intrattenuto i molti presenti sui dettagli pre-gara che incidono sulla prestazione globale. "E´ stata una bella ed interessante serata con soddisfazione di tutti - ha detto il presidente della sezione di Savona Mariano Zito - Tutti i nostri associati hanno seguito la riunione con partecipazione rivolgendo al nostro ospite numerose domande". In rappresentanza del Cra Liguria era presente il componente Alberto Audisio. Dal lato tecnico Calcagno ha invitato i colleghi che svolgono la funzione di assistente a prestare sempre la massima attenzione in qualsiasi tipo di gara unita ad una elevata concentrazione per non perdere l´allineamento, fondamentale per la rilevazione del fuorigiuoco. Si è discusso anche di innovazione: positivo il suo giudizio sull´introduzione degli auricolari, che ha portato ad un miglioramento della collaborazione con l´arbitro poiché, senza alcuna segnalazione visibile, si possono indicare direttamente le tipologie dei vari falli nelle zone di competenza. Agli associati savonesi ha parlato anche della sua esperienza internazionale, in cui ha potuto rilevare la diversità dei contrasti e interventi rispetto a quanto accade in Italia dove la terna è al centro dell´attenzione, mentre nei Campionati europei spesso non viene neanche citata. Calcagno è poi passato alla spiegazione dei video soffermandosi sulla preparazione "fisico motoria, tecnica e tattica, mentale e relazionale" e dell´importanza prima della gara della conoscenza delle squadre e dell´impianto sportivo per non arrivare in ritardo. Infine, dopo circa novanta minuti, ha concluso il suo intervento con una massima: "Ogni arbitro deve cercare gli stimoli giusti per dare il meglio di sé durante la gara". In chiusura di serata ha voluto donare alla Sezione la sua maglietta utilizzata ai Campionati Europei 2008. "Certamente un pezzo unico che terremo gelosamente nella bacheca sezionale" ha detto ringraziandolo il presidente Zito.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio