09 Luglio 2020
news

INTERVISTA AL COLLABORATORE DEL C.R.A. LIGURIA Roberto LAZZARINO

26-03-2019 15:54 - 2018-2019 CRA News
- Roberto, raccontaci la motivazione che ti ha spinto a diventare arbitro di calcio.

Al primo anno di Università, nel 1967/68, ho letto sul giornale che la Sezione di Genova organizzava il corso arbitri. Incuriosito per l'iniziativa, dal momento che praticavo calcio a livello studentesco e mi piaceva andare allo Stadio, mi sono iscritto al corso.
Il 4 febbraio del 1968 sono diventato arbitro di calcio e, prima del termine della Stagione Sportiva, ho diretto due gare.


- Invece, nel corso della tua carriera arbitrale, qual è stata la tua più grande soddisfazione?

Nel corso della mia carriera, la più grande soddisfazione è quella di essere, dal 1978 ad oggi, membro del Comitato Regionale Arbitri, allora Commissione Arbitri Regionali, e di essere stato nominato, dopo dodici anni, Vice Commissario Regionale.


- Attualmente ricopri l'incarico di Collaboratore del CRA e Rappresentante dell'AIA presso la Corte Sportiva d'Appello territoriale per il CRA Liguria. In cosa consistono i tuoi ruoli?

In qualità di Collaboratore, cerco di dare una mano ai Componenti più giovani e mi occupo di delegare alle Sezioni le gare del settore giovanile.
Invece, quando ricopro l'incarico di Rappresentante dell'AIA presso la Corte Sportiva d'Appello territoriale, a seguito dei ricorsi presentati dalle società, contatto gli arbitri chiedendo chiarimenti in merito ai rapporti di gara da loro redatti.


- In relazione al ruolo che attualmente ricopri, quali sono gli obiettivi che ti sei proposto per questa Stagione Sportiva?

L'obiettivo è quello di continuare il lavoro iniziato nelle Stagioni passate, cercando sempre di migliorare.


- E gli obiettivi per la prossima Stagione Sportiva?

Se il Presidente riterrà di riconfermarmi, sono disponibile a ricoprire entrambi i ruoli.


- Che cosa consiglieresti agli arbitri, agli assistenti e agli osservatori che aspirano a raggiungere il livello nazionale?

Consiglierei di armarsi di umiltà, volontà, dedizione e spirito di sacrificio da poter superare le cadute e risollevarsi al meglio.




Fonte: Manuela Sciutto

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account