14 Maggio 2021
news

SEZ CHIAVARI, LA SPEZIA - CONCLUSI I NUOVI CORSI PER DIVENTARE ARBITRO DI CALCIO

24-11-2020 12:31 - 2020-2021 SEZ News
CONCLUSI I NUOVI CORSI PER DIVENTARE ARBITRO DI CALCIO
A cura di Samuele Marchetti e Matteo Fazioli

È arrivata la seconda ondata della pandemia da Covid-19 costringendo quasi tutto il mondo dello sport a fermarsi. Purtroppo, anche le Sezioni dell’Associazione Italiana Arbitri hanno dovuto sospendere le proprie attività in presenza, dal polo di allenamenti alle riunioni tecniche, fino ad arrivare ai corsi arbitri.
Le Sezioni di Chiavari e La Spezia però non sono rimaste a guardare continuando a svolgere il corso arbitri, iniziato in presenza, in modalità videoconferenza, al fine di consentire ai ragazzi di concludere le lezioni per poter poi sostenere l’esame finale regolarmente.
Infatti, giovedì 12 novembre, da remoto, i candidati sono stati valutati dalle rispettive Commissioni d’esame, entrambe presiedute dal Vicepresidente del Comitato Regionale Arbitri della Liguria Roberto Gandini, insieme a Roberto Lazzarino, Collaboratore CRA, in qualità di Componente. A completare la Commissione chiavarese, erano presenti il Presidente di Sezione Piero Garilli e Alessandro Mazzoni in qualità di Segretario.
Per la commissione spezzina, invece, hanno partecipato il Presidente di Sezione Loris Pedroni insieme al Segretario Stefano Aquilano.
I nuovi associati, che sono, per la Sezione di Chiavari, Andrea Chiapolino ed Eugenio Caloiero e per la Sezione di La Spezia, Gabriele Bordoni, Marco Lenzi, Klevi Jangozi e Leonardo Trisolini, hanno espresso unanime soddisfazione a margine dell’esame.
Andrea Chiapolino ha voluto mandare un messaggio di ringraziamento: “Ci tengo a ringraziare coloro che nonostante il periodo difficile si sono preoccupati per noi e hanno organizzato questo corso e l’esame online. Mi sono trovato bene anche con questa modalità e sono molto soddisfatto della scelta dettata dalla mia grande passione per il calcio e dalla voglia di ricoprire il ruolo di arbitro, senza il quale non esisterebbe un gioco pulito e corretto”.
Ad Andrea, fa eco Eugenio Caloiero, sempre della Sezione di Chiavari: “Abbiamo avuto la fortuna di frequentare il corso con persone preparate e disponibili. L’esame online è stata un’ottima formula per dimostrare quanto avevamo appreso, anche se in presenza sarebbe stato più emozionante. Ho deciso di frequentare il corso per conoscere e far poi rispettare al meglio le 17 regole di questo fantastico sport che è il calcio, una passione che ho fin da piccolo.”
Per la Sezione di La Spezia, Leonardo Trisolini si è detto dispiaciuto per aver frequentato la maggior parte del corso online, aggiungendo che “è stato senza dubbio particolare e unico nel suo genere.” Il neo arbitro ha poi proseguito: “Nonostante ciò, siamo riusciti a portarlo a termine con pieno successo, non solo per merito nostro, ma anche e soprattutto grazie a Stefano che è stato un ottimo insegnante, sempre disponibile a venire incontro alle nostre necessità, mettendoci in condizione di affrontare con la giusta preparazione e determinazione un esame unico come lo stesso corso”.
Marco Lenzi, anch’egli nuovo associato spezzino, ha detto di aver deciso di intraprendere questo percorso per il fascino che questo ruolo ha sempre rappresentato per lui, sia in TV, sia in presenza, e ha poi aggiunto: “il calcio è il mio sport preferito e poter far parte di esso mi rende orgoglioso. Quanto al corso, svoltosi prevalentemente in videoconferenza, non è stato troppo diverso dalle aspettative, nonostante le difficoltà iniziali”. Sull’inizio di questa esperienza ha poi concluso: “Adesso mi aspettano le prime partite, purtroppo ancora in forse, ma non vedo l’ora di iniziare”.
Anche i Presidenti, Piero Garilli per la Sezione di Chiavari e Loris Pedroni per la Sezione di La Spezia, hanno salutato con grande piacere la positiva riuscita del corso.
Il Presidente Garilli ha espresso così la sua soddisfazione: "Con questo corso arbitri online abbiamo dimostrato ancora una volta la tenacia del mondo arbitrale. Già a settembre, con la partecipazione all’evento di beneficenza "Una partita per la vita" avevamo voluto dare un segnale di ripartenza ai nostri associati e lo abbiamo fatto anche in questa fase. Poiché le disposizioni previste dai DPCM e dalle ordinanze non ci consentono di incontrarci in presenza, abbiamo organizzato riunioni tecniche da remoto e, da ultimo, anche questo corso, per permettere ai ragazzi che si affacciano al nostro mondo di poterlo fare ugualmente. Tutto questo è stato possibile grazie alla proficua collaborazione con la Sezione di La Spezia e in particolare col Presidente Loris Pedroni, che ringrazio sentitamente. Quanto ai protagonisti del corso online, devo dire che ho trovato ragazzi fantastici e senza remore, che hanno affrontato questo tipo di prova con serenità, anche se in presenza sarebbe stato più emozionante. Non vedo l'ora di vederli sul campo, affinché possano conoscere il gruppo di arbitri ed amici della nostra Sezione e vivere le emozioni che solo il campo sa regalare".
Analogo pensiero quello del Presidente della Sezione di La Spezia, Loris Pedroni, che ha commentato: “Nonostante il periodo difficile che stiamo affrontando a causa della pandemia da Covid-19 abbiamo deciso di dare inizio a un corso arbitri svolto in maniera telematica, nel rispetto delle ordinanze e dei DPCM. Credo che sia un segnale importante di ripartenza che abbiamo voluto dare ai nostri associati e ai nuovi arbitri che, purtroppo, nonostante la voglia dimostrata affrontando un corso in questa situazione di emergenza, non potranno ancora scendere in campo. La nostra città è stata colpita duramente nei mesi di settembre ed ottobre dalla seconda ondata della pandemia e le restrittive ordinanze ci hanno costretto persino a non poter ancora svolgere i test atletici e i quiz regolamentari di inizio Stagione. Nonostante questo, siamo riusciti a proseguire il corso arbitri utilizzando le piattaforme online e grazie alla grande collaborazione con il Presidente della Sezione di Chiavari Piero Garilli siamo riusciti a portarlo a termine svolgendo in concomitanza con la loro Sezione l’esame finale”.

A tutti i nuovi arbitri va l’augurio di poter iniziare quanto prima, con entusiasmo e passione, l’attività che si apprestano a svolgere, facendo tesoro di quanto hanno appreso durante il corso e dei consigli che giungeranno loro.


Fonte: aia-figc.it

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio